infoius.it
infoius.it
Home | Profilo | Registrati | Topics Attivi | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Salva la Password

Sentenze della Corte di Cassazione - Anno 1999 - Anno 2000 - Anno 2001 - Anno 2002 - Anno 2003
Sentenze della Corte Costituzionale - Archivio dal 1990 al 2005; Sentenze della Corte di Cassazione - in tema di guida in stato di ebrezza

 All Forums
 Infoius.it - Il forum
 Richiesta Consigli
 richiesta parere su estinzione reato
 Nuovo Topic  Rispondi
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

pincopallino
Nuovo Utente

27 Posts

Posted - 10/12/2007 :  18:54:24  Show Profile  Rispondi quotando
Come ? noto l'estinzione del reato non opera automaticamente, ma va
richiesta al Giudice, il quale, se il richiedente ne ha i requisiti,
dichiara estinto il reato.

Supponiamo che una persona condannata per una contravvenzione nei due
anni successivi non abbia riportato ulteriori condanne. Presenta per?
richiesta di estinzione solo dopo che sono trascorsi tre anni dalla
condanna. La mia domanda ? la seguente: il reato viene dichiarato
estinto (e come tale considerato) solo a partire dalle data di tale
dichiarazione o gi? a partire dai due anni dopo la condanna ?


Vi ringrazio.


Mforever
Nuovo Utente

16 Posts

Posted - 11/12/2007 :  17:43:33  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Messaggio di pincopallino

Come ? noto l'estinzione del reato non opera automaticamente, ma va
richiesta al Giudice, il quale, se il richiedente ne ha i requisiti,
dichiara estinto il reato.

Supponiamo che una persona condannata per una contravvenzione nei due
anni successivi non abbia riportato ulteriori condanne. Presenta per?
richiesta di estinzione solo dopo che sono trascorsi tre anni dalla
condanna. La mia domanda ? la seguente: il reato viene dichiarato
estinto (e come tale considerato) solo a partire dalle data di tale
dichiarazione o gi? a partire dai due anni dopo la condanna ?

Vi ringrazio.




L'art. 445, comma 2, c.p.p. recita: "il reato ? estinto ove sia stata irrogata una pena detentiva non superiore a due anni soli o congiunti a pena pecuniaria se nel termine di cinque anni, quando la sentenza concerne un delitto, ovvero di due anni, quando la sentenza concerne una contravvenzione, l'imputato non commette un delitto ovvero una contravvenzione della stessa indole. In questo caso si estingue ogni effetto penale, e se ? stata applicata una pena pecuniaria o una sanzione sostitutiva, l'applicazione non ? comunque di ostacolo alla concessione di una successiva sospensione condizionale della pena".

Se trattasi di contravvenzione, perch? afferma "solo dopo 3 anni"?
Il reato viene dichiarato estinto come da procedura da Lei stesso descritta e i due anni (o cinque in caso di delitto) decorrono dal passato in giudicato delle sentenza di condanna.



Edited by - Mforever on 11/12/2007 17:44:20
Go to Top of Page

pincopallino
Nuovo Utente

27 Posts

Posted - 11/12/2007 :  20:24:52  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Messaggio di Mforever

quote:
Messaggio di pincopallino

Come ? noto l'estinzione del reato non opera automaticamente, ma va
richiesta al Giudice, il quale, se il richiedente ne ha i requisiti,
dichiara estinto il reato.

Supponiamo che una persona condannata per una contravvenzione nei due
anni successivi non abbia riportato ulteriori condanne. Presenta per?
richiesta di estinzione solo dopo che sono trascorsi tre anni dalla
condanna. La mia domanda ? la seguente: il reato viene dichiarato
estinto (e come tale considerato) solo a partire dalle data di tale
dichiarazione o gi? a partire dai due anni dopo la condanna ?

Vi ringrazio.




L'art. 445, comma 2, c.p.p. recita: "il reato ? estinto ove sia stata irrogata una pena detentiva non superiore a due anni soli o congiunti a pena pecuniaria se nel termine di cinque anni, quando la sentenza concerne un delitto, ovvero di due anni, quando la sentenza concerne una contravvenzione, l'imputato non commette un delitto ovvero una contravvenzione della stessa indole. In questo caso si estingue ogni effetto penale, e se ? stata applicata una pena pecuniaria o una sanzione sostitutiva, l'applicazione non ? comunque di ostacolo alla concessione di una successiva sospensione condizionale della pena".

Se trattasi di contravvenzione, perch? afferma "solo dopo 3 anni"?
Il reato viene dichiarato estinto come da procedura da Lei stesso descritta e i due anni (o cinque in caso di delitto) decorrono dal passato in giudicato delle sentenza di condanna.



Forse non sono stato molto chiaro. Il reato contravvenzionale si estingue, se si verificano certe condizioni, dopo due anni. Tuttavia c'? bisogno che il Giudice ne dichiari l'estinzione a richiesta del condannato e che quindi disponga l'annotazione REATO ESTINTO nel casellario.

Per cui, se supponiamo che tale richiesta venga fatta dal condannato dopo tre anni (e non dopo due), mi domando se la dichiarazione di estinzione ha efficacia solo dalla data in cui il giudice la dispone o gi? a partire dai due anni dalla sentenza.

Mi spiego con un esempio concreto.
Tizio ? stato condannato nel marzo 1998, ma chiede che venga dichiarata l'estinzione solo nel marzo 2001.
Nel periodo intercorrente fra il marzo 2000 e il marzo 2001 tale reato va considerato estinto anche se il giudice non lo aveva ancora dichiarato tale ?


Go to Top of Page

Mforever
Nuovo Utente

16 Posts

Posted - 11/12/2007 :  23:06:09  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Messaggio di pincopallino

quote:
Messaggio di Mforever

quote:
Messaggio di pincopallino

Come ? noto l'estinzione del reato non opera automaticamente, ma va
richiesta al Giudice, il quale, se il richiedente ne ha i requisiti,
dichiara estinto il reato.

Supponiamo che una persona condannata per una contravvenzione nei due
anni successivi non abbia riportato ulteriori condanne. Presenta per?
richiesta di estinzione solo dopo che sono trascorsi tre anni dalla
condanna. La mia domanda ? la seguente: il reato viene dichiarato
estinto (e come tale considerato) solo a partire dalle data di tale
dichiarazione o gi? a partire dai due anni dopo la condanna ?

Vi ringrazio.




L'art. 445, comma 2, c.p.p. recita: "il reato ? estinto ove sia stata irrogata una pena detentiva non superiore a due anni soli o congiunti a pena pecuniaria se nel termine di cinque anni, quando la sentenza concerne un delitto, ovvero di due anni, quando la sentenza concerne una contravvenzione, l'imputato non commette un delitto ovvero una contravvenzione della stessa indole. In questo caso si estingue ogni effetto penale, e se ? stata applicata una pena pecuniaria o una sanzione sostitutiva, l'applicazione non ? comunque di ostacolo alla concessione di una successiva sospensione condizionale della pena".

Se trattasi di contravvenzione, perch? afferma "solo dopo 3 anni"?
Il reato viene dichiarato estinto come da procedura da Lei stesso descritta e i due anni (o cinque in caso di delitto) decorrono dal passato in giudicato delle sentenza di condanna.



Forse non sono stato molto chiaro. Il reato contravvenzionale si estingue, se si verificano certe condizioni, dopo due anni. Tuttavia c'? bisogno che il Giudice ne dichiari l'estinzione a richiesta del condannato e che quindi disponga l'annotazione REATO ESTINTO nel casellario.

Per cui, se supponiamo che tale richiesta venga fatta dal condannato dopo tre anni (e non dopo due), mi domando se la dichiarazione di estinzione ha efficacia solo dalla data in cui il giudice la dispone o gi? a partire dai due anni dalla sentenza.

Mi spiego con un esempio concreto.
Tizio ? stato condannato nel marzo 1998, ma chiede che venga dichiarata l'estinzione solo nel marzo 2001.
Nel periodo intercorrente fra il marzo 2000 e il marzo 2001 tale reato va considerato estinto anche se il giudice non lo aveva ancora dichiarato tale ?



L'estinzione di cui all'art. 445, comma 2, NON E' UN EFFETTO AUTOMATICO DELLA SENTENZA, ma dovr? pronunciarla il giudice che ha emesso il provvedimento. Pertanto il reato ? estinto dalla declaratoria di estinzione che l'interessato pu? chiedere in qualsiasi momento dopo che sia trascorso il tempo previsto per legge.
Quindi nel periodo intercorrente fra il marzo 2000 e il marzo 2001 tale reato NON va considerato estinto, dato che si rende necessaria l'istanza al giudice dell'esecuzione.



Edited by - Mforever on 11/12/2007 23:07:51
Go to Top of Page

semplicementemaria
Nuovo Utente

1 Posts

Posted - 07/04/2008 :  00:35:12  Show Profile  Reply with Quote
piccolo problemino:
perchè si verifichi l'estinzione del reato, sia per effetto del decreto penale di condanna che per effetto di patteggiamento nonchè per sospensione condizionale della pena, è necessario che il condannato non commetta reati della stessa indole per 2(contravvenzione)o 5(delitto)anni; mi chiedo ma se il condannato invece ha riportato condanne prima del tempo necessario per l'estinzione, ma da allora ad oggi di anni ne sono passati molti di più, il reato si estingue o no? Es. tizio commette contravvenzione x nel 1990 e altra contravvenzione x(stessa indole)nel 1991, oggi si può chiedere l'estinzione del reato essendo trascorsi 17anni?


Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 Nuovo Topic  Rispondi
 Printer Friendly
Vai a:

Google
 
Vai all'inizio della pagina infoius.it - © 2000-2002 Snitz Communications Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in 0.14 secondi.