infoius.it
infoius.it
Home | Profilo | Registrati | Topics Attivi | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Salva la Password

Sentenze della Corte di Cassazione - Anno 1999 - Anno 2000 - Anno 2001 - Anno 2002 - Anno 2003
Sentenze della Corte Costituzionale - Archivio dal 1990 al 2005; Sentenze della Corte di Cassazione - in tema di guida in stato di ebrezza

 All Forums
 Infoius.it - Il forum
 Richiesta Consigli
 Richiesta di riabilitazione
 Nuovo Topic  Rispondi
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

stellina
Nuovo Utente

3 Posts

Posted - 30/07/2007 :  12:28:36  Show Profile  Rispondi quotando
Gent .mo Avv. Michelangelo Fanfani,
in merito alla questione che le ho posto sul forum ho bisogno di ulteriori delucidazioni:
1)se per puro caso la domanda venisse rigettata dal tribunale di sorveglianza quante volte e dopo quanto tempo si pu? ripresentare la domanda di riabilitazione?
2)in dettaglio i requisiti dell'art. 179 codice penale richiedono che il condannato abbia dato evidenti segni di buona condotta ma in termini concreti su quali basi si procede alla valutazione della buona condotta protratta per 5 anni?
3)nel caso che la persona offesa dal reato sia morta prima della liberatoria la quietanza liberatoria deve essere chiesta agli eredi?
4)se la persona offesa dal reato o gli eredi non volessero rilasciare la quietanza liberatoria occorre instaurare un altro processo o ? sufficiente dimostrare che i pagamenti sono avvenuti per il totale?
Grazie

perseo_org
Senior (oltre 500 post)

Lazio
558 Posts

Posted - 01/08/2007 :  15:23:36  Show Profile  Visit perseo_org's Homepage  Reply with Quote
Copi il testo delle Sue domande per facilitarLe la comprensione e per me onde evitare di dimenticare qualcosa:

1)se per puro caso la domanda venisse rigettata dal tribunale di sorveglianza quante volte e dopo quanto tempo si pu? ripresentare la domanda di riabilitazione?

La domanda di riabilitazione pu? essere tranquillamente riproposta integrando ovviamente la documentazione la cui mancanza ha prodotto il rigetto della relativa istanza




2)in dettaglio i requisiti dell'art. 179 codice penale richiedono che il condannato abbia dato evidenti segni di buona condotta ma in termini concreti su quali basi si procede alla valutazione della buona condotta protratta per 5 anni?

dal 2004 il termine ? di 3 anni. Diciamo che che trattasi di un comportamento ripettoso delle leggi e delle regole della comune convivenza. Da alcuni ? accostato come reuiqisto a quello della prognosi di non pericolosit? sociale richiesta per la liberazione o sospensione condizionale. Il requisito in esame pu? sussistere anche se il soggetto abbia riportato altre condanne dopo la sentenza a cui si riferisce la richiesta di riabilitazione. Nemmeno le pendenze penali sono ritenute di per s? ostative. In sostanza il giudice deve valutare in concreto le informazioni delle forze dell'ordine, i fatti posti a fondamento di eventuali denunce. In sostanza trattasi di una valutazione globale di tutto il comportamento.








3)nel caso che la persona offesa dal reato sia morta prima della liberatoria la quietanza liberatoria deve essere chiesta agli eredi?

Certo






4)se la persona offesa dal reato o gli eredi non volessero rilasciare la quietanza liberatoria occorre instaurare un altro processo o ? sufficiente dimostrare che i pagamenti sono avvenuti per il totale?

Certamente

Avv. Michelangelo Fanfani


Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 Nuovo Topic  Rispondi
 Printer Friendly
Vai a:

Google
 
Vai all'inizio della pagina infoius.it - © 2000-2002 Snitz Communications Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina stata generata in 0.16 secondi.