Sentenze e decisioni in tema di "guida in stato di ebrezza"

Corte Di Cassazione

www.infoius.it

Fonte: Corte di Cassazione (cortedicassazione.it)

SENTENZA N. 32055 UD. 7 LUGLIO 2010 - DEPOSITO DEL 18 AGOSTO 2010
CIRCOLAZIONE STRADALE 畉DA IN STATO DI EBBREZZA - TASSO ALCOOLEMICO - SUPERAMENTO DELLE SOGLIE DI PUNIBILITA' - VALORI CENTESIMALI - RILEVANZA
La Corte di cassazione ha ritenuto che, in tema di guida in stato di ebbrezza, ai fini del superamento delle soglie di punibilit࠳tabilite dall⴮ 186, comma 2, lett. a), b) e c), Cod. strada, assumano rilievo anche i valori centesimali. (Nella specie, in presenza del rilievo di un tasso alcoolemico pari ad 1,56, si 謠 pertanto, ritenuto che ricorresse la fattispecie di cui alla lettera c).
 

SENTENZA N. 38692 UD. 28 SETTEMBRE 2010 - DEPOSITO DEL 3 NOVEMBRE 2010

CIRCOLAZIONE STRADALE 畉DA IN STATO DI EBBREZZA - TASSO ALCOOLEMICO - ART. 186, COMMA 1, LETT. A), COD. STRADA - DEPENALIZZAZIONE - CONSEGUENZE
La Corte di cassazione ha preso atto che la fattispecie di cui all⴮ 186, comma 1, lett. a), Cod. strada (guida in stato di ebbrezza con tasso alcoolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8) 蠳tata depenalizzata dall⴮ 33, comma 4, l. n. 120 del 2010, ed ha ritenuto di non dover trasmettere gli atti alla competente autoritࠡmministrativa, onsiderazione del principio di legalitࠖ irretroattivitԬ operante sia per gli illeciti penali (art. 2 c.p.), sia per gli illeciti amministrativi (art. 1 l. n. 689 del 1981, richiamata dall⴮ 194 Cod. strada), e non rinvenendosi nella legge n. 120 del 2010 una apposita previsione che imponga la trasmissione e che possa far ritenere derogato il suddetto principio di irretroattivit஍
 

SENTENZA N. 40523 UD. 4 NOVEMBRE 2010 - DEPOSITO DEL 16 NOVEMBRE 2010

CIRCOLAZIONE STRADALE 畉DA IN STATO DI EBBREZZA ㏎FISCA DEL VEICOLO - ART. 186 COD. STRADA 폄IFICHE INTRODOTTE CON LEGGE N. 120 DEL 2010 URA GIURIDICA 㕃CESSIONE DI LEGGI NEL TEMPO ㏎SEGUENZE.
La Corte di cassazione ha ritenuto che, per effetto delle modifiche apportate all⴮ 186 Cod. strada dalla legge n. 120 del 2010, la confisca del veicolo, che consegue alla guida in stato di ebbrezza, ha assunto natura di sanzione amministrativa accessoria (in precedenza, le Sezioni Unite, con sentenza n. 23428 del 2010, avevano ritenuto che si trattasse di una pena accessoria). Si 蠡nche precisato che la citata novella non ha abrogato l㴩tuto del sequestro prodromico alla confisca, ma si 蠬imitata a modificarne la qualificazione giuridica, trattandosi ora di un sequestro amministrativo. Tuttavia, nei casi in cui il sequestro venne legittimamente eseguito secondo le regole all௣a vigenti, in applicazione del principio della perpetuatio iurisdictionis il giudice penale, che 蠳empre competente ad infliggere le sanzioni amministrative conseguenti alla commissione di un reato, non deve investire della questione l崯ritࠡmministrativa, ma deve valutare se l䴯 giࠍ compiuto fosse conforme ai requisiti sostanziali di natura amministrativa attualmente necessari per l䯺ione della misura.

 

SENTENZA N. 23428 UD. 25 MAGGIO 2010 - DEPOSITO DEL 18 GIUGNO 2010
CIRCOLAZIONE STRADALE 畉DA IN STATO DI EBBREZZA ≆IUTO DI SOTTOPORSI AL TEST ALCOLIMETRICO - CONFISCA DEL VEICOLO URA ぎZIONE PENALE ACCESSORIA
Le Sezioni Unite, componendo il contrasto interpretativo insorto in proposito, hanno stabilito che la confisca del veicolo prevista in caso di condanna per la contravvenzione di rifiuto di sottoporsi agli accertamenti alcolimetrici, cos젣ome per quella di guida in stato di ebbrezza, ha natura di sanzione penale accessoria e che la stessa, in quanto tale, non puॳsere disposta in relazione agli illeciti commessi prima dellata in vigore delle norme che lᮮo introdotta.

 

SENTENZA N. 10688 UD. 11 FEBBRAIO 2010 - DEPOSITO DEL 18 MARZO 2010
CIRCOLAZIONE STRADALE - GUIDA IN STATO DI EBBREZZA - SEQUESTRO DI AUTOVEICOLO IN LEASING - ISTANZA DI RIESAME DEL CONDUCENTE - DISSEQUESTRO - ESCLUSIONE
La Corte ha stabilito che 蠬egittimo il sequestro preventivo di un autoveicolo il cui conducente sia stato sorpreso alla guida in stato di ebbrezza, ancorch頮e abbia la disponibilitࠩn forza di un contratto di leasing. In tal caso sussiste il periculum in mora derivante dalla disponibilitࠤel veicolo da parte del soggetto sorpreso alla guida in condizioni pericolose per la sicurezza della circolazione. Eﮥre della societࠤi leasing, una volta risolto il contratto, far valere le sue ragioni nella sede opportuna, in quanto soggetto estraneo al reato.

 

 SENTENZA N. 41080 UD. 6 OTTOBRE 2010 - DEPOSITO DEL 22 NOVEMBRE 2010

CIRCOLAZIONE STRADALE ⅁TO DI GUIDA IN STATO DI EBBREZZA ㅎTENZA DI PATTEGGIAMENTO SSA STATUIZIONE CIRCA LA CONFISCA DEL VEICOLO ㏎SEGUENZE DELLO IUS SUPERVENIENS (L. 29 LUGLIO 2010, N. 120) 鎄IVIDUAZIONE.
Con la decisione in esame la Corte ha affermato che, ove il giudice, in sede di patteggiamento, abbia omesso ꠶igente la disciplina antecedente alla novella introdotta dalla L. 29 luglio 2010, n. 120 - di ordinare la confisca del veicolo per il reato di guida in stato di ebbrezza, la sentenza deve essere annullata con rinvio al fine di consentire al giudice di disporre la confisca amministrativa, non implicando la trasformazione della natura giuridica della confisca (oggi sanzione amministrativa accessoria, al pari della sospensione della patente di guida) alcuna violazione del principio di legalitࠤi cui all⴮ 1 della L. 24 novembre 1981, n 689.

 

 SENTENZA N. 3745 DEL 16 FEBBRAIO 2009

CIRCOLAZIONE STRADALE - SANZIONI - GUIDA IN STATO DI EBBREZZA - RIFIUTO DI SOTTOPORSI ALL'ACCERTAMENTO DEL TASSO ALCOLEMICO - CONCORSO APPARENTE DI NORME - ESCLUSIONE - CONSEGUENZE
Non sussiste concorso apparente fra le fattispecie, punite in due diversi commi del medesimo articolo 186 del codice della strada, di guida in stato di ebbrezza (comma 2) e rifiuto di sottoporsi all㣥rtamento del tasso alcolemico (comma 7) , trattandosi di fattispecie diverse sia per quanto riguarda il contenuto e la struttura della norma sia per quanto attiene alla tutela dei beni giuridici. Ne deriva la legittimitࠤellⲯgazione della sanzione della decurtazione complessiva di venti punti dalla patente di guida, costituenti la somma della decurtazione di dieci punti per ognuna delle violazioni.

 

SENTENZA N. 13831 UD. 11 FEBBRAIO 2009 - DEPOSITO DEL 30 MARZO 2009
CIRCOLAZIONE STRADALE ⅁TI 畉DA IN STATO DI EBBREZZA ㏎FISCA DEL VEICOLO
La Corte ha chiarito che il veicolo utilizzato per commettere il reato di guida in stato di ebbrezza non 蠣osa intrinsecamente pericolosa, la cui confisca 蠤unque dovuta solo se interviene condanna nei confronti del conducente, dovendosi in tal senso ritenere che il riferimento all⴮ 240, comma secondo, cod. pen., operato dall⴮ 186, comma secondo, lett. c), cod. strada, abbia il fine non giࠤi assimilare il suddetto veicolo alle altre cose ivi elencate (per le quali la confisca 蠰revista in ogni caso), bens젤i rimarcare l⢬igatorietࠤella misura ablativa.

LA GIURISPRUDENZA DELLE SEZIONI UNITE PENALI: ANNO 2010 SECONDO QUADRIMESTRE

 

Google
 
TOP